Seo Creative Writing

logo seo creative writing blog

Seo Creative Writing

Blog di Scrittura Creativa e Ottimizzata per il Web

I fattori di ranking di Google: è importante seguirli?

Cosa sono i fattori di ranking utilizzati da Google per valutare i siti web? Ranking in inglese significa “classifica” o “posizione”. I fattori di ranking sono dei criteri di valutazione usati da Google per determinare la qualità di un sito web. Google attribuisce un “voto” al tuo sito, cioè gli da un posizionamento all’interno dei risultati di ricerca (SERP – Search Engine Results Page).

Non è sufficiente fare articoli ottimizzati SEO

Come sai, per ogni parola chiave (cioè per ogni ricerca effettuata in maniera frequente dagli utenti nel web), Google restituisce una serie di risultati di ricerca. Ovviamente nei primi posti ci sono i siti che Google ha valutato molto positivamente, mentre negli ultimi ci sono quelli valutati meno positivamente.

Molto spesso infatti non basta che un tuo articolo abbia “azzeccato” la parola chiave giusta corrispondente alle ricerche più frequenti degli utenti. Google vuole offrire agli utenti la migliore esperienza di navigazione possibile e quindi se il tuo sito ha centrato la parola chiave ma non rispetta altri parametri, non ti farà comparire nei primi posti dei risultati di ricerca.

Fare SEO limitatamente alla scrittura degli articoli non basta. Tutto il tuo sito deve essere ottimizzato SEO.

Tutto il sito deve rispettare l’algoritmo di Google

L’insieme dei fattori di ranking di Google vanno a formare l’algoritmo. Più semplicemente li puoi chiamare parametri o regole e l’algoritmo non è altro che un insieme di regole di funzionamento del motore di ricerca “Google”.

Quanti e quali sono i fattori di ranking utilizzati da Google

Ora ti starai chiedendo: ma quali sono questi fattori di ranking? Per nostra sfortuna sono molti, oltre 200. Sul web avrai letto che sono 200 tondi tondi ma possiamo dire che quelli sono i principali.
Per comodità di studio, sono divisi in 9 macrocategorie:

1. Domain Factors o fattori del dominio
2. Page-Level Factors o fattori legati alla qualità della pagina
3. Site-Level Factors o fattori che riguardano il sito web nella sua interezza
4. Backlink Factors, cioè relativi ai backlink
5. User Interaction, ovvero interazioni degli utenti con il sito
6. Regole speciali dell’algoritmo di Google
7. Brand Signals, che letteralmente indica i “segnali del brand”
8. Webspam on-site
9. Webspam off-site

E’ fondamentale seguire tutti i fattori di ranking di Google?

Dopo questo elenco ti sarai sicuramente spaventato ma non devi assolutamente esserlo. E’ vero che Google valuta i siti considerando questi oltre 200 parametri suddivisi in 9 categorie, ma nessun sito riesce a seguirli tutti. Inoltre il successo di un sito dipende molto dagli utenti e dalla loro psicologia.

Sarà capitato anche a te di imbatterti in portali web vecchi di 15 anni che ancora compaiono tra i primi risultati di ricerca, nonostante la grafica e la struttura siano ormai superate. Invece si sono tantissimi siti fatti bene ma con contenuti che interessano forse allo 0,01% della popolazione e una grafica troppo elaborata.

Siti meno belli possono ottenere centinaia di visualizzazioni grazie al fatto che parlano di argomenti interessanti e alla portata di tutti e si basano su una grafica semplice e di facile intuizione.

Per dirla in parole povere: tu puoi anche essere un informatico da 110 e lode, ma se non conosci la psicologia del tuo pubblico, il tuo sito lo leggeranno solo i tuoi parenti!

Ricorda anche che ogni situazione è diversa da un’altra: nel tuo settore potrebbero esserci concorrenti molto agguerriti e all’avanguardia, sia dal punto di vista dei contenuti che dell’ottimizzazione SEO dei loro siti. In tal caso devi assolutamente conoscere e seguire i fattori di ranking di Google.

Il mio suggerimento è di studiare l’algoritmo di Google e di uniformare il tuo sito alla maggior parte di questi parametri, finché è ragionevolmente possibile. Tenendo sempre in considerazione che l’utente cerca un contenuto. Il sito è la cornice del tuo contenuto e anche la cornice deve essere fatta bene.

Andiamo a scoprire i parametri di ranking nei prossimi articoli.

Come progettare un blog: 5 regole efficaci

Cos’è il tag H1 e la differenza fra tag H1 e Titolo SEO

La lunghezza del Titolo SEO: cos’è e perché è importante