Seo Creative Writing

logo seo creative writing blog

Seo Creative Writing

Blog di Scrittura Creativa e Ottimizzata per il Web

Cos’è e come funziona Pinterest? E’ utile per il marketing?

Cos’è e come funziona Pinterest? E’ utile per le aziende curare questo social network? Iniziamo vedendo cos’è questa piattaforma che è strutturata in maniera diversa rispetto agli altri social.

Cos’è e come funziona Pinterest

E’ un social network simile a Instagram e Facebook, dove si condividono foto, video, immagini. Nasce nel 2010 e il nome deriva dall’unione delle parole “pin” (spillo) e “interest” (interesse).

L’interazione tra utenti è possibile, anche se la maggior parte della gente che lo usa preferisce navigare nei contenuti, condividerli e creare delle bacheche dove conservare i post propri e di altri.

Funziona come i Preferiti del browser dove si salvano i siti e le pagine web. Oppure come l’etichetta dei salvataggi di Instagram o Facebook. Solo che nel caso di Pinterest si può salvare nella propria bacheca qualunque immagine o video proveniente da qualunque fonte (anche da social diversi, oltre che dal web).

Chi sono gli utenti di Pinterest

Nel 2019 Pinterest contava 322 milioni di utenti attivi al mese. Due terzi dei contenuti di Pinterest provengono da aziende. La maggior parte serve agli utenti per indirizzare gli acquisti successivi. In poche parole, nel momento in cui un utente vede una cosa su Pinterest, quasi sicuramente la acquisterà.

Come funziona Pinterest nello specifico

Pinterest funziona attraverso due canali: la app e internet da pc. Il primo passo è iscriversi a Pinterest. Potete farlo dal browser del pc o dalla app.

Successivamente scaricate l’estensione di Pinterest. In Chrome andate nel Chrome Web Store e cercate il “Pulsante Salva di Pinterest”. Una volta installato e attivato, apparirà in alto vicino alla barra dell’indirizzo e potrete attivarlo cliccandoci sopra, quando vedete immagini o video che vi interessano. I contenuti salvati vanno a finire nel vostro account e potete ordinarli in bacheche tematiche.

Attraverso la app per smartphone potete lavorare sui contenuti salvati tramite pc, navigare tra i contenuti di altri e salvare i pin di altri utenti.

Pinterest è utile per il marketing?

Molti sottovalutano Pinterest. In realtà ci sono dei dati che dovrebbe far riflettere.

1. La maggioranza dei pin che vengono salvati sono pin di altri

Ciò significa che se un’azienda o un brand inizia a salvare pin relativi ai propri prodotti in bacheca, al 90% altri utenti li vedranno e ci faranno dei “repin”, cioè li salveranno nella loro bacheca.

2. Il successo di un post dipende dalla descrizione

Il successo di un post su cui viene fatto pin dipende da un elemento molto semplice: la descrizione. Nel momento in cui salvate un pin di un vostro prodotto nella vostra bacheca, aggiungete una descrizione dettagliata con le parole chiave e il link al vostro sito web. Create bacheche tematiche, fornite di titolo e di tutte le informazioni necessarie per condurre gli utenti all’acquisto.

3. Studiare il mercato e la concorrenza

Pinterest può essere usato anche per spiare i prodotti della concorrenza oppure per capire cosa cercano i consumatori. Si possono creare bacheche private a questo scopo. Quelle promozionali per l’azienda invece si lasciano pubbliche e disponibili per gli utenti.

4. Pinterest Analytics per le aziende

Per le aziende e i brand è disponibile anche la versione Pinterest Analytics, che offre statistiche e informazioni sulla provenienza dei visitatori e sui loro interessi. Ed è un servizio completamente gratuito.

5 Consigli sull’utilizzo di Instagram per aziende e brand

Come condividere post di Instagram nelle Storie: i trucchi

Ecco dove guardare le statistiche di IGTV per i tuoi video

Come vedere i like di Instagram: due metodi che non conosci